Fabrizio Caròla

Opere e progetti 1954-2016

Luigi Alini

presentazione di Renato De Fusco
Fabrizio_Carola
Prezzo base30,00 €
Prezzo di vendita25,50 €
Sconto totale: 4,50 €
Descrizione

collana: tecnologia e progetto
anno pubblicazione: 2016
formato: 21x28
pagine: 240
immagini: numerose in b/n e a colori
ISBN 978-88-8497-546-1
 
Questo volume, in forma di 'racconto monografico', ripercorre il lavoro e la vita di uno dei più interessanti protagonisti dell'architettura contemporanea. Archi, volte e cupole sono gli elementi del lessico costruttivo con cui Fabrizio Caròla sperimenta le potenzialità di materiali e tecnologie tipiche della tradizione mediterranea, pervenendo a una 'nuova alleanza' con l'ambiente: le sue architetture sono armonicamente integrate ai luoghi. I materiali cui ricorre sono parte di quel contesto, le sue opere sono una emanazione, una estensione di quei luoghi. La monografia ripercorre la sua vita professionale attraverso le opere che coincidono non solo con la sua straordinaria 'avventura' professionale ma con la sua vita, con il suo modo diverso di farearchitettura e con il suo grande amore per l'Africa.

Recensione

Roberto Gamba

Nella prefazione del volume, Renato De Fusco spiega la predilezione di Caròla per archi, volte e cupole, per la tradizione mediterranea e per l'attenzione rivolta al genius loci in ogni progetto. Nel suo saggio, Alini, che è docente di tecnologia a Catania, cita il concetto di "adattamento", di equilibrio tra organismo e ambiente, come chiave interpretativa del lavoro di Caròla. Ne ripercorre la vita umana e professionale; descrive i procedimenti tecnologici, l’uso del “compasso”, quale strumento recuperato dalla tradizione e adottato per realizzare architetture “che integrano nel progetto variabili di natura eterogenea: geometrie, ottimizzazione del rapporto struttura forma, semplificazione delle operazioni di cantiere, flussi e scambi energetici". Poi il volume presenta una selezione di suoi lavori, illustrandoli con gli originali disegni a schizzo e con foto che documentano la posa degli elementi costruttivi di centinatura e di involucro. Tra tutti sorprende l'effettiva monumentalità delle sue più recenti architetture (che confermano l'approccio stilistico e tecnologico continuativamente da lui perseguito), costruite negli ultimi anni a San Potito Sannitico, a Shanghai e nel Mali. Infine il volume ne testimonia le vicende professionali e costruttive, attraverso una corposa raccolta antologica di suoi scritti e una documentazione dei laboratori didattici di costruzione da lui organizzati.